Cantine Aperte 2016 con Casale del Giglio e la meraviglie di Ponza

gallery 13 giugno 2016 Leave a response

Nonostante siano passate tre settimane se chiudo gli occhi riesco ancora a sentire il profumo del legno delle botti misto a quello del mosto e vedere il verde smeraldo dei filari di vite a strapiombo sul mare color blu cobalto. Un’ esperienza meravigliosa tra tradizione e sperimentazione tra terra e mare dove sapori profumi e paesaggi si fondono e danno vita a qualcosa di unico e indimenticabile. Questo è stato il tour, organizzato dalla MG Logos nota agenzia che promuove dal 1997 solo le eccellenze dell’enogastronomia italiana, per far conoscere da vicino a pochi addetti ai lavori tra giornalisti e blogger la famosa azienda vinicola laziale Casale Del Giglio. Per Antonio Santarelli il Casale del Giglio era la tenuta di famiglia dove da bambino trascorreva i fine settimana e tentava le prime corse in motorino. Ma, quando a venticinque anni inizia a collaborare in azienda con il padre Dino, comprende come quei terreni bonificati dell’Agro Pontino siano un’area vergine su cui poter tentare tutto il Nuovo possibile. L’assenza di passato enologico diviene così lo stimolo determinante verso il massimo grado di libertà innovativa. Chiama accanto a sé ampelografi e ricercatori universitari e nel 1985, con il padre Dino, dà vita a un progetto che pone a dimora sui suoi terreni quasi 60 diversi vitigni sperimentali. Un’avventura complessa e rischiosa di cui diviene interprete l’enologo dell’azienda Paolo Tiefenthaler. Avventura che ripaga però l’audacia con i primi importanti risultati sulle uve rosse Syrah e Petit Verdot e bianche come Sauvignon, Viognier e Petit Manseng, che danno vita a diverse etichette da mono vitigno oppure da assemblaggio, sempre dall’interessante rapporto qualità-prezzo. Immersa in una riserva naturale e tra filari di viti a perdita d’occhio Antonio Santarelli racconta la passione, la dedizione e la sperimentazione che tutta la squadra del Casale del Giglio ogni giorno da più di 30 anni porta avanti e i numerosi traguardi raggiunti testimoniati e conservati in un vero e proprio museo di vini. Read More

CONSIGLIA Liquore alla liquirizia