L’arte profumiera di Gabriella Chieffo

gallery 28 dicembre 2016 2 responses

Una amica ai tempi dell’università una volta mi disse che indossava un profumo diverso per ogni giorno della settimana e la cosa mi fece sorridere non poso. Soltanto oggi capisco quanto le sue parole fossero vere. Quello delle fragranze è una vero e proprio labirinto, affascinante, intrigante ma allo stesso tempo complesso dove è molto facile perdersi. Bisogna imparare a conoscere e riconoscere gli odori, quelli con cui abbiamo a che fare quotidianamente, quelli che ci circondano, quelli che ci accompagnano durante tutta la nostra vita. Anche se non ce ne rendiamo conto, siamo continuamente stimolati dai profumi a tal punto da caratterizzare la nostra esistenza e sopratutto noi stessi. Quante volte diciamo: “questo è il profumo di casa” oppure “profumi di buono” o ancora “che puzza!“. Ma perché siamo così sensibili ai profumi? Ad essi sono legati i nostri ricordi, le nostre sensazioni e a volte anche i nostri dolori. Centinaia di migliaia le fragranze sul mercato ed è sempre più difficile riuscire a scegliere, capire quale è quella più adatta a noi, quella che ci piace o che vogliamo ci accompagni per tutto il giorno. Quella profumiera è un’arte che affascina e coinvolge; ogni produttore piccolo o grande che sia cerca di trasferire e comunicare con le proprie fragranze una sua esperienza, uno stile di vita, un ricordo o un’emozione proprio come un artista fa con la tela, un designer attraverso un abito oppure uno chef con i propri piatti. Read More

CONSIGLIA Embossed cookies