Parigi: un week end tra moda e cucina

standard 10 dicembre 2012 2 responses

Come accade già da anni tra me e il mio amico Andrea è buona consuetudine regalarci per i rispettivi compleanni un viaggio a sorpresa.
Lo confesso, preferisco riceverli i regali piuttosto che farli, sopratutto quando si tratta  organizzare viaggi dove sono un vero disastro.
Cosa mi piace fare di più quando sono in viaggio…… potete immaginarlo: MANGIARE E SHOPPING!
Quest’anno il mio regalo per il compleanno di Andrea è stato: PARIGI. 

Cosa dire di Paris: città romantica per antonomasia, ricca di storia,d’arte e sopratutto di negozi fantastici. Dopo una visita allo sfarzoso “Chateau de Versailles” e un brindisi sulla Tour Eiffel passeggiando in una della vie più fashion di Parigi mi sono imbattuto in questo meraviglioso outfit di un famoso stilista francese P.G.conquistandosi il diritto di avere una foto. Cosa ne pensate?

Un’altra consuetudine mia e di Andrea quando siamo in viaggio è quella di portare con noi un piccolo souvenir della cucina locale. 
Et Voilà una prelibatezza locale la “Rillettes d’Oie” che non vedo l’ora di assaggiare e di associare con qualcosa di particolare. 

About

Related Posts

2 responses

  • Nat

    L'outfit sembra uscito dal Cyberdog di Camden Town, solo non é fluo… Il che, bisogna costatarlo, gli fa perdere molto del suo appeal. Lo vedrei bene per un SAL.
    Ma cos'è quel barattolino amoroso dududadada?!

  • Cara Nat, concordo sull'outfit futuristico e ti assicuro che quello era il capo più tranquillo. Mi mordo le mani per non aver immortalato i modelli femminili.
    Il "barattolino" è una sorta di paté di aspetto più filamentoso(i cugini francesi mi perdoneranno se la descrizione è poco precisa)di maiale, oca, coniglio da spalmare sul pane bruscato o su qualsiasi altra forma di carboidrato :-)

  • Leave a Response

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CONSIGLIA Chia pudding ai frutti rossi e yogurt